AI
Governance
data
Scopri

Contesto

Le infrastrutture IT  tradizionali si trovano costantemente a dover affrontare problemi legati a scalabilità, sicurezza e resilienza. Questi temi si concretizzano in elevati costi ed effort, tanto maggiori sono le dimensioni dell’organizzazione. 

Il Cloud Computing si presenta come soluzione tecnologica per superare tali limitazioni ed adattarsi alle esigenze del mercato, in un’era digitale in cui la migrazione verso il cloud non è solo una tendenza, ma una necessità per rimanere competitivi ed innovativi nel contesto digitale. 

Pubblico, privato ed ibrido sono le tipologie di cloud che possono essere adottate da un’organizzazione, ciascuna con i propri attibuti distintivi che riguardano il grado di accessibilità, il livello di governance esercitato e le modalità di integrazione. 

La migrazione verso il cloud non rappresenta solamente una revisione delle tecnologie adottate ma costituisce soprattutto un riassetto organizzativo e una ristrutturazione del modello operativo. 

Quantyca supporta i propri clienti nel proprio Cloud Journey in tutte le sue fasi, secondo un approccio value-driven: 

  • Assessment
  • Foundation
  • Mobilization
  • Execution 

Punti critici

I costi di gestione e manutenzione svolgono un ruolo rilevante nell’analisi critica dell’infrastruttura. L’acquisto, la configurazione e la gestione di hardware e software richiedono investimenti iniziali considerevoli e continue attività di manutenzione che rappresentano un onere finanziario significativo nel corso del tempo. 

L’aggiornamento dei sistemi richiede spesso un’analisi approfondita, una pianificazione dettagliata e potenziali interruzioni delle operazioni core business. Questo processo  rallenta l’adozione di nuove funzionalità, limitando la capacità delle aziende di rimanere al passo con le evoluzioni del mercato e le nuove esigenze tecnologiche. 

La capacità di scalare verticalmente o orizzontalmente è spesso vincolata dalla disponibilità fisica delle risorse, portando a situazioni in cui l’infrastruttura non può adattarsi rapidamente alle fluttuazioni di carico o alle esigenze crescenti. Ciò può risultare in prestazoni inadeguate. 

 

La migrazione al cloud comporta una serie di punti critici che richiedono attenzione e pianificazione accurata: 

Coinvolgere gli stakeholders è una fase iniziale cruciale. Essi dovrebbero essere informati sui vantaggi di un tale processo e sui cambiamenti che ne conseguono, al fine di ottenere il loro supporto e comprensione durante il processo di transizione. 

La transizione al cloud può richiedere una ridefinizione delle responsabilità e della struttura organizzativa. Ciò potrebbe coinvolgere la creazione di nuovi ruoli, l’adeguamento delle posizioni esistenti e la definizione chiara delle competenze necessarie per gestire l’ambiente cloud.  

La transizione al cloud richiede una comprensione approfondita delle tecnologie e delle pratiche cloud. Investire nella formazione del personale per aumentare le competenze tecniche nell’utilizzo del cloud computing è quindi essenziale. Questo può comprendere l’apprendimento di competenze legate alla gestione di risorse cloud, alla sicurezza informatica e alla configurazione delle applicazioni. 

Soluzione

Il processo di migrazione al cloud è un percorso complesso che richiede una pianificazione attenta e dettagliata che Quantyca definisce e supporta nelle seguenti fasi:

 

Assessment 

Uno degli aspetti critici del Cloud Journey è costituito dalla fase di assessment. In questa prima fase viene svolta un’attenta analisi e mappatura dell’as-is e degli scenari evolutivi, definendo requisiti, esigenze e metriche di successo del progetto.  Questo diviene cruciale per garantire che la migrazione sia allineata agli obiettivi aziendali e che i risultati siano misurabili. La raccolta dei requisiti non deve coinvolgere soltanto la sfera IT ma anche gli utenti di business: grazie al loro coinvolgimento sin dalle fasi iniziali, è possibile ottenere il loro supporto fornendo un feedback immediato alle loro richieste.

 

Quantyca ha sviluppato una metodologia di assessment time boxed per valutare il contesto attuale (maturity e readiness) e costruire in modo condiviso una minimum viable strategy

Quantyca

Definiti i requisiti alla base del processo di migrazione, si procede alla creazione di una Foundation e di una Landing Zone nel cloud. La “Data Landing Zone” e “Platfom Landing Zone” sono architetture di riferimento che forniscono una solida base per l’implementazione delle risorse , garantendo allo stesso tempo una governance ed una gestione della sicurezza adeguata. 

Per ulteriori dettagli si rimanda a Cloud Foundation.

 

Foundation

In questa fase, si iniziano inoltre delineare alcuni aspetti organizzativi. Una struttura organizzativa ben definita facilita il processo di transizione e garantisce un’efficace gestione dell’infrastruttura.  Tra le figure che compongono la nuova organizzazione, possiamo trovare due gruppi di rilevo: 

  • Cloud Adoption: questo gruppo deve includere membri con competenze tecniche e di business per guidare il processo decisionale, valutare le opzioni di servizi cloud e definire un piano di migrazione dettagliato 
  • Cloud Center of Excellence: Il Cloud Center of Excellence (CoE) è un team specializzato nell’orchestrare le best practices e linee guida relative all’utilizzo del cloud, facilitando la formazione interna e contribuendo a garantirne un utilizzo efficace e sicuro. 

Mobilization 

Lo step successivo è costituito dalla realizzazione di prime POC finalizzate a smarcare punti critici e validare le blueprint sviluppate ed il piano di migrazione.
La prioritizzazione degli use cases da migrare al cloud deve basarsi su criteri oggettivi quali: 

  • Numero di dipendenze da altri processi
  • Business criticality
  • Ambiente interessato (Test, Sviluppo, Produzione ecc.) 

Risulta quindi ottimale procedere prioritizzando use case con un numero ridotto di dipendenze e dalla complessità limitata. Questo si traduce nello sviluppo di familiarità con il mondo cloud, partendo da contesti più semplici per poi aumentarne la complessità. Questa modalità di prioritizzazione è suggerita anche dai principali cloud providers. 

 

Execution 

Infine, tramite un approccio incrementale e value-driven è possibile espandere il parco di applicativi interessati dalla migrazione, affrontando use cases sempre più complessi.

Vantaggi

Scalabilità
Riduzione dei costi
Agilità
Disponibilità e resilienza
Aggiornamenti e manutenzione semplificati
Conformità normativa

Use Cases

Hai bisogno di una consulenza personalizzata? Contattaci per trovare la soluzione migliore!

Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Entra a far parte del team Quantyca, facciamo squadra!

Siamo sempre alla ricerca di persone di talento da inserire nel team, scopri tutte le nostre posizioni aperte.

VEDI TUTTE LE POSIZIONI APERTE