AI
Platform Engineering
Governance
Nexi_digital payments_background
Scopri
Business Summary

Nexi è la PayTech europea, presente in mercati europei ad alta crescita, attraenti e in paesi tecnologicamente avanzati. Quotata all’Euronext Milan, Nexi ha la scala, la portata geografica e le capacità per guidare la transizione verso un’Europa senza contanti. Grazie al suo portafoglio di prodotti innovativi, competenze ecommerce e soluzioni specifiche per il settore, Nexi è in grado di fornire un supporto flessibile per l’economia digitale e l’intero ecosistema dei pagamenti a livello globale attraverso una vasta gamma di canali e metodi di pagamento diversi. La piattaforma tecnologica di Nexi e le competenze professionali best-in-class nel settore, consentono alla società di operare al meglio in tre segmenti di mercato: Merchant Solutions, Issuing Solutions e Digital Solutions. Nexi investe costantemente in tecnologia e innovazione, concentrandosi su due principi fondamentali: soddisfare, insieme alle proprie Banche partner, le esigenze dei propri clienti e creare per loro nuove opportunità commerciali. Nexi è impegnata a sostenere le persone e le imprese di tutte le dimensioni, trasformando il modo in cui le persone pagano e le imprese accettano i pagamenti, offrendo ai clienti le soluzioni più innovative e affidabili per consentire loro di servire meglio i loro clienti e di crescere. Questo è il modo in cui Nexi promuove il progresso a beneficio di tutti: semplificando i pagamenti e consentendo alle persone e alle imprese di costruire relazioni più strette e crescere insieme.

Sfide e obiettivi

Per fornire agli utenti di business strumenti sempre più efficaci al fine di monitorare lo stato dei crediti di Nexi e per abilitare decisioni più consapevoli, è necessario strutturare i dati di credito in modo che siano disponibili in un unico punto, facilmente accessibili, affidabili e documentati. In sinergia con l’area Risk Management e l’area Dati di Nexi, ci siamo posti l’obiettivo di integrare e raccogliere in un unico repository i dati di credito che ad oggi vengono gestiti da diversi applicativi, programmi gestionali e documenti cartacei, modellizzandoli affinché fossero adattabili agilmente ai processi di business di Nexi.   

La principale sfida prevede l’integrazione di dati eterogenei: logiche di raccolta, aggiornamento, persistenza e semantica differenti. Data la necessità di integrare informazioni afferenti a diversi domini è necessario che i dati estratti dalle sorgenti vengano normalizzati, uniformati e modellizzati in modo da garantire una semantica coerente che permetta agli utenti finali di accedere efficacemente al dato e di trarne valore più agevolmente. 

Tra i principali obiettivi della progettualità troviamo: 

Definire il dominio dei dati in scope al progetto è indispensabile per poter poi procedere in maniera consapevole durante le fasi di analisi, sviluppo e test. In particolare, nel progetto sono state integrate informazioni relative ai seguenti domini: 

  • Transazioni economiche sia eseguite con carte di credito che legate ai POS dei punti vendita; 
  • Insoluti, ossia somme di denaro che non vengono ripagate nei termini di scadenza; 
  • Recuperi, ossia somme di denaro che vengono recuperate a seguito di un insoluto; 
  • Perdite, ossia somme di denaro che vengono considerate non recuperabili a fronte di un insoluto; 
  • Dispute, ossia le contestazioni di transazioni sia da parte dei titolari di carte Nexi che degli esercenti convenzionati. 

Inoltre, abbiamo integrato le informazioni di credit score fornite dai diversi Credit Bureau come Cerved, Crif ed Experian. Riuscendo a determinare con la granularità più piccola queste informazioni per singolo cliente, è stato possibile calcolare i diversi KPI economici per prendere delle decisioni più consapevoli sia in fase di convenzionamento degli esercenti che di monitoraggio del portafoglio clienti. 

Il primo obiettivo, al fine di definire un perimetro preciso, è quello di identificare tutte le sorgenti dati con le quali le business unit interagiscono per svolgere il loro lavoro quotidiano. Queste sorgenti possono comprendere informazioni sia digitali che cartacee, sia in chiaro che anonimizzate, sia aggregate che puntuali, sia strutturate che non strutturate. Tali informazioni sono state integrate al fine di supportare sia il processo di onboarding di nuovi titolari di carte ed esercenti sia il processo di monitoraggio del portafoglio clienti. Il processo di onboarding consiste nel fare verifiche anagrafiche, economiche, antiriciclaggio e di credit score sia dei nuovi titolari che richiedono una carta Nexi sia per gli esercenti che intendono sfruttare i servizi di Nexi per gestire i pagamenti elettronici. La fase di monitoraggio consiste invece nella verifica periodica dell’andamento economico dei titolari di carte Nexi e dei merchant convenzionati per valutare un eventuale rischio e intervenire se necessario.

Una volta definite e circoscritte tutte le sorgenti dati, è necessario far convergere le informazioni di credito in un unico punto per avere una visione completa per ciascuna entità dati e per avere un unico punto di accesso regolamentato al dato, evitando inconsistenze e repliche inutili del dato. I dati presenti nel repository di destinazione sono stati strutturati per garantire la consistenza rispetto al dato sorgente. Questi due requisiti permetteranno agli utenti finali di essere sicuri che i dati esposti saranno completi e sempre aggiornati. 

I dati di credito in scope a questo progetto fanno riferimento principalmente ai milioni di esperienze di pagamento giornaliere che vengono gestite da Nexi. Si tratta quindi di ingenti quantità di dati che ogni giorno devono essere processate, integrate e rese disponibili ad un’ampia platea. Sviluppare soluzioni tecniche ottimizzate per ridurre al massimo il carico sui sistemi sorgente, ad esempio tramite logiche di integrazione incrementali, è quindi un requisito essenziale per aver a disposizione il dato in tempo utile per le analisi di business e per non compromettere le performance dei sistemi sorgente, che devono continuare ad assolvere ai loro compiti.    

Essendo i dati interessati da questo progetto relativi ad entità economiche, è fondamentale che le informazioni presenti nel repository siano allineate – sia come importi che come volumi – con i dati presenti nei sistemi contabili dell’azienda. Questo punto è essenziale in virtù del fatto che il repository sarà consultabile anche da stakeholder afferenti alle funzioni amministrative. A questo scopo, è necessario quindi prevedere meccanismi automatici che abilitino il monitoraggio della qualità del dato e una modellazione dei dati che consenta la riconciliazione tra le informazioni provenienti dai sistemi gestionali e le scritture contabili.  

Soluzioni

Quantyca ha supportato Nexi nel raggiungimento dei seguenti obiettivi:

Durante la fase di analisi funzionale e tecnica, sono stati organizzati incontri con le diverse business unit al fine di documentare sia i processi interni che i sistemi gestionali utilizzati dai team operativi. L’output di questa fase ha permesso di avere un censimento dettagliato dell’attività operativa di ogni team di lavoro, dei sistemi gestionali a supporto delle attività di business e l’individuazione dei dati di credito presenti nei sistemi sorgente. Tali informazioni sono state raccolte in una documentazione funzionale che è stata poi consegnata al business. Al fine di gestire al meglio la complessità del dominio, è stata inoltre definita una pianificazione delle attività in diversi stream progettuali legati ognuno ad uno specifico ambito funzionale ed ai relativi processi legati al credito. 

 

Utilizzando il tool Informatica PowerCenter, abbiamo implementato flussi di data integration che estraggono i dati di credito dalle diverse fonti dati – come SAP, Salesforce, Credit Bureau e DB Esterni – se necessario li normalizzano, li caricano nel repository condiviso ed infine definiscono le interfacce di accesso al dato ai vari stakeholder e agli applicativi. Utilizzando il paradigma ELT per sfruttare al massimo la potenza computazionale del motore del DWH di Nexi è stato possibile implementare flussi di integrazione leggeri abilitando quindi un più rapido allineamento dei dati nel DWH. Le logiche di orchestrazione, log e monitoraggio dei flussi sono state messe a fattor comune facilitando sia gli sviluppi che l’eventuale troubleshooting. L’utilizzo del framework di data quality già estensivamente utilizzato in tutti i progetti dati di Nexi ha garantito ulteriore facilità di monitoraggio dei flussi e di osservabilità dei dati.  

Al fine di garantire l’affidabilità dei dati processati, sono state implementate delle logiche di riconciliazione tra i dati gestionali caricati nel repository condiviso e le informazioni che sono presenti nei sistemi contabili. Questo passaggio è stato fondamentale per poter far parlare le scritture contabili con i dati provenienti dai diversi sistemi gestionali, abilitando analisi e utilizzi del dato prima non immaginabili sui sistemi contabili.

Risultati

Nexi ha raggiunto i seguenti obiettivi: 

  • Documentazione dettagliata e condivisa dei processi operativi delle diverse business unit e censimento completo dei dati di credito presenti nei sistemi sorgente.
  • Uniformazione in un repository di tutte le informazioni legate al dominio del credito, costruendo una vista completa, aggiornata e facile da consultare.
  • Allineamento tra le informazioni di credito provenienti dai sistemi gestionali e quelli contabili e quindi abilitazione per analisi – sia indipendenti che comparative – da parte degli uffici amministrativi e operativi.
  • Predisposizione per nuove opportunità di reportistica e analisi dei dati rispondenti alle esigenze delle diverse business unit.

Hai bisogno di una consulenza personalizzata? Contattaci per trovare la soluzione migliore!

Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Entra a far parte del team Quantyca, facciamo squadra!

Siamo sempre alla ricerca di persone di talento da inserire nel team, scopri tutte le nostre posizioni aperte.

VEDI TUTTE LE POSIZIONI APERTE